Archive for August, 2013

Come installare Cydia

Posted: August 8, 2013 in Uncategorized

Effettuando il jailbreak, è possibile modificare il sistema operativo di iPhone in modo che vengano supportate non più solo le app scaricate da App Store ma anche le applicazioni non ufficiali rilasciate su altri canali. Il principale store alternativo a quello di Apple attraverso il quale gli utenti di iPhone sbloccati possono scaricare applicazioni non ufficiali è Cydia.

Con la guida di oggi ti illustrerò dunque come installare Cydia su dispositivi jailbreakkati e non. Inoltre, vedremo insieme come ripristinare Cydia quando smette di funzionare o dà problemi che si possono risolvere solo con una bella reinstallazione. Allora, sei pronto a cominciare?

Se vuoi sapere come installare Cydia ed hai già effettuato il jailbreak sul tuo iPhone, c’è qualcosa che non va. Difatti, Cydia viene installato automaticamente quando si sblocca l’iPhone e la sua icona compare nell’ultima pagina della home screen permettendo agli utenti di scaricare software non ufficiali.

Se l’icona di Cydia non è presente sul tuo iPhone oppure non riesci ad accedere alla app pigiando sulla sua icona (il pulsante marrone con la scatola all’interno), ci sono alte probabilità che il jailbreak non sia andato a buon fine e quindi devi provvedere a rifarlo.

Prova a seguire la guida di Salvatore Aranzulla su come sbloccare iPhone attentamente, passo dopo passo, e vedi se riesci ad attivare Cydia in questo modo. Fai però attenzione alla versione di iOS che iTunes scarica per effettuare il ripristino del dispositivo, deve essere la 5.1.1 oppure non riuscirai più a fare il jailbreak.

Se vuoi evitare di installare Cydia rifacendo tutta la procedura per il jailbreak di iPhone, puoi provare a reinstallare la app manualmente. Per compiere quest’operazione, però, è necessario che Cydia abbia funzionato per un po‘ e che tu sia riuscito ad installare le applicazioni MobileTerminal ed OpenSSH tramite quest’ultimo. La prima è un terminale per iPhone, mentre il secondo permette di accedere al “melafonino” dal computer tramite SSH.

Se sei così fortunato a rispettare tutti i requisiti, comincia a disinstallare il Cydia non funzionante da iPhone avviando il Terminale e lanciando in sequenza i comandi login root, alpine (password dell’account root) ed apt-get remove cydia. Dopodiché, riavvia il telefono.

Adesso, installa sul tuo computer (PC o Mac) il programma gratuito CyberDuck ed avvialo dopo aver collegato l’iPhone al computer. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Nuova connessione ed imposta una nuova connessione di tipo SFTP avente come Server l’indirizzo IP dell’iPhone (lo puoi trovare andando in Impostazioni > Generali > Rete > Wi-Fi e cliccando sulla freccia blu collocata accanto al nome della connessione in uso) e come Nome utente e Password root ed alpine.

Una volta stabilita la connessione, clicca sul pulsante Permetti e copia il filecydia_1.0.3366-1_iphoneos-arm.deb (download) nella cartella /var/mobiledi iPhone. A questo punto, riapri il Terminale sul telefono e lancia i comandi login rootalpine (password dell’account root) ed dpkg -i cydia.deb. Dopodiché, riavvia il telefono e dovresti ritrovare Cydia al suo posto.

Oggi Leonardo vi spiega come craccare la Wii con un metodo da poco scoperto…..e allora leggete! I link sono anche a fine post :-)  

 Attenzione: queste informazioni sono pubblicate a puro scopo informativo. Io non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali danni che potresti arrecare alla tua Wii tentando di craccarla. Scaricare giochi gratis da Internet è illegale e l’installazione non corretta di software non ufficiale potrebbe compromettere in maniera irreversibile il funzionamento della console.

Un amico ti a detto che è riuscito a modificare la sua Wii gratis, senza aprire la console, e che ora riesce a farci girare qualsiasi programma o gioco scaricato da Internet? Non ti ha mentito. Con la tecnica della soft mod è possibile modificare la console casalinga di Nintendo agendo esclusivamente a livello software ma ottenendo tutti i vantaggi di una classica modifica hardware.

Mi chiedi se si tratta di un’operazione per soli esperti? La risposta è no. Tutto quello che serve per modificare la Wii sono dei software scaricati da Internet (molto facili da usare) e un paio di memory card SD. Se non ci credi, leggi questa guida su come craccare la Wii e prova a metterla in pratica sulla tua console. Ma agisci con cautela, mi raccomando!

Se vuoi scoprire come craccare la Wii, il primo passo che devi compiere è installare l’Homebrew Channel sulla tua console. L’Homebrew Channel è un canale per Wii attraverso il quale è possibile avviare applicazioni non ufficiali e copie di backup dei giochi senza effettuare modifiche hardware o usare swap disk. Tutto quello che ti occorre in questo frangente sono dunque una memory card SD vuota (di qualsiasi capienza, formattata in FAT) e i file d’installazione dell’Homebrew Channel.

Per procurarteli, collegati al sito Internet HackMii  e metti il segno di spunta accanto alla voce 4.3E (ossia la versione del firmware installato sulla tua console). Dopodiché digita l’indirizzo MAC della tua Wii nei campi di testo collocati al centro della pagina (puoi ricavare questo indirizzo dal menu Wii > Impostazioni console Wii > Internet > Informazioni console Wii della console) e clicca sul pulsante Cut red wire (o Cut blue wire, che è la stessa cosa) per avviare il download.

Adesso, apri l’archivio zip appena scaricato da HackMii (LetterBomb.zip), estraine il contenuto nella memory card SD formattata in precedenza e, al termine della procedura, inserisci la scheda all’interno della Wii.

Accendi quindi la console e seleziona l’icona dei messaggi collocata in basso a destra nel menu principale. Nella schermata che si apre, scorri uno o due giorni indietro (premendo il tasto  sul controller) e seleziona la lettera rossa con la bomba che compare al centro dello schermo per far partire la procedura d’installazione dell’Homebrew Channel (devi aspettare qualche secondo di caricamento dopo la visualizzazione della prima schermata con gli avvertimenti di sicurezza).

Appena ti viene chiesto, premi il tasto 1 del wiimote e avvia la procedura d’installazione vera e propria dell’Homebrew channel premendo il tasto del controller, selezionando la voce Install The Homebrew Channel dal menu che compare e premendo A per altre due volte consecutive. A procedura ultimata, premi ancora una volta il tasto A e passa all’installazione di BootMii (un altro componente essenziale per craccare la Wii) selezionando la prima voce Install BootMii as IOS e rispondendo Yes e Continue alle domande che ti vengono fatte. Finita anche questa installazione, spegni la Wii tenendo premuto il tasto Power della console.

A questo punto, l’Homebrew Channel è installato sulla tua console ma prima di poter giocare devi compiere un altro paio di passaggi fondamentali. Innanzitutto, devi rimuovere le protezioni IOS Stub introdotte da Nintendo per disattivare il wiimote quando si utilizzano software non ufficiali sulla console e, per farlo, devi eseguire un’altra installazione sulla tua Wii. Collegati dunque a quetso link  e clicca sul pulsante verde Download per scaricare il programma di rimozione delle protezioni IOS Stub.

A download completato, apri l’archivio appena scaricato (Pack disinstallazione IOS STUB.rar) ed estraine il contenuto in un’altra memory card SD vuota formattata FAT. Il contenuto della cartella Pack disinstallazione IOS STUB va estratto senza comprendere la cartella copiando solo i singoli file. Ad operazione completata, inserisci la memory card nella tua Wii ed accendi la console.

Avvia quindi l’Homebrew Channel dal menu principale della console, premi il tastoHome sul wiimote e seleziona la voce Lanciare BootMii dal menu che compare. In questo modo, partirà il programma WAD Manager attraverso il quale potrai rimuovere le protezioni IOS STUB di Nintendo. L’operazione è tutt’altro che difficile da portare a termine: basta accettare le condizioni di utilizzo del software, premendo il tasto A del controller per due volte consecutive, e selezionare lo slot SD della Wii come unità di destinazione.

Nella schermata che si apre, seleziona la voce IOS222 STUB.wad, utilizza la freccia direzionale destra del wiimote per impostare la voce Uninstall WAD nel menuSelect action e premi il tasto A del controller per due volte consecutive per cancellare le protezioni anti-homebrew. Ripeti il procedimento con i file IOS223 STUB.wad e IOS249 STUB.wad e, a lavoro ultimato, spegni la console tenendo premuto il tasto Power.

Adesso passiamo all’ultima fase della procedura per craccare la Wii installando gli ultimi due software necessari all’esecuzione delle copie di backup dei giochi. Collegati al sito Internet Modding Studioed avvia quindi il download di Backup loader e cIOS 252/249 sul tuo PC cliccando sull’apposita voce. Sono compresi entrambi in un pacchetto zip denominato WiiparteB.zip ma per avviare il download è necessaria la creazione di un account gratuito sul sito.

A download completato, copia tutti i file con estensione .wad contenuti nel pacchetto WiiparteB.zip nella cartella WAD della memory card e reintroduci la scheda nella console. Avvia di conseguenza l’Homebrew Channel e lancia di nuovo il WAD Manager premendo il tasto Home sul controller e selezionando la voce Lanciare BootMii dal menu che compare. Nella schermata che si apre, premi A per due volte consecutive per accettare le condizioni di utilizzo del software e selezionare lo slot SD della Wii come unità di destinazione.

A questo punto, seleziona la voce 1 – cIOS252[57]-d2x-v7-final.wad e premi il tasto A del wiimote per due volte consecutive per installare il software selezionato. Ripeti l’operazione con i file 2 – cIOS249[56]-d2x-v7-final.wad, 3 – WiiFlow mod 252 – WFMS.wad, 4 – NeoGammaMod – NGMS.wad e il gioco è fatto. Al termine dell’operazione, spegni la console tenendo premuto il tasto Power.

Da questo momento in poi, la tua Wii sarà craccata al 100% e potrai lanciare qualsiasi gioco copiandolo su un dischetto o su una penna USB tramite il programma NeoGamma Launcher che si trova nell’HomeBrew Channel. L’unica accortezza che devi avere è quella di non aggiornare il firmware della console, altrimenti la modifica potrebbe “saltare”.

 Attenzione: queste informazioni sono pubblicate a puro scopo informativo. Io non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali danni che potresti arrecare alla tua Wii tentando di craccarla. Scaricare giochi gratis da Internet è illegale e l’installazione non corretta di software non ufficiale potrebbe compromettere in maniera irreversibile il funzionamento della console.

Link:

1.http://please.hackmii.com/

2.http://www.mediafire.com/?4a54727a4y41tu9

3.http://www.moddingstudio.com/downloads.php?do=file&id=449